203x128 logo x sito

 

CONTRIBUIRE ALLA PACE NEL MONDO

 

Tecnica insegnata da Paramahansa Yogananda

 

La Bhagavad Gita, la scrittura sacra dell’India, dice: “È considerato il migliore fra gli yogi colui che prova per gli altri, sia nel dolore sia nel piacere, ciò che prova per se stesso”.

Questa è una chiave molto importante per diffondere la pace nel mondo. Quando ci si libera anche solo un po’ del proprio ego, si prova una grande gioia nell’aiutare gli altri, con l’assistenza materiale o con il sostegno emotivo.

C’è anche un altro modo per mettere in pratica il principio enunciato dalla Gita. Applicarlo in questo caso è così semplice che anche un bimbo può riuscirci. Ecco come lo descrive un santo: “Pregate dentro di voi per ogni persona che incontrate. Non deve essere una lunga preghiera. Basta visualizzare quella persona avvolta nella luce di Dio e chiedere: 'Dio, benedicila'”.

Questo semplice esercizio richiede soltanto un modesto impiego della forza di volontà, che chiunque è in grado di compiere, e diventa sempre più facile via via che si consolida l’abitudine. Eppure trasforma la vita in un paradiso. Ogni persona assume un nuovo valore e tutto il mondo sembra avvolto in una gloria celestiale.

Questo è un esercizio molto semplice che Paramahansa Yogananda invitava a praticare. Spesso quando si pensa a qualcuno non gli si rivolge dei buoni pensieri, perché si è stati feriti o si ha avuto qualche problema con quella persona. Quei cattivi pensieri trascinano verso uno stato inferiore di coscienza. Ma si è in grado di invertire quella tendenza, grazie all’esercizio di pregare regolarmente per gli altri. Basta farlo diventare un’abitudine!

Pregare non significa necessariamente impiegare molte parole. Un altro santo ha detto: “Quando pregate e non avete niente da dire a Dio, ma state semplicemente lì alla Sua presenza, quella è la preghiera migliore”. Non si deve sempre parlare. Stare con Lui, donare se stessi, offrirgli la propria devozione. Anche quando si prega per gli altri, non si deve necessariamente usare delle parole. Basta semplicemente porre quella persona alla presenza di Dio, circondata dal Suo amore.

 

Contribuire alla pace nel mondo (Brochure A4 stampabile)